Need Help? +44 (0) 123 4567
You can add your content here.

Mettiamoci alla prova

M. Sarpi, R. Messina G. B. Palumbo Editore

5 , 45€
Disponibile
SKU
palumbo_w6930

ISBN:

9788860176455

ISBN cartaceo:

9788860172785

Libro di testo digitale, formato eBOOK.

Consultazione:

Libera

Stampa:

Non permessa

Copia digitale dei contenuti:

Non permessa

2.7 Mb

159 Pagine

Acquistabile con

Struttura e obiettivi del volume

Se il titolo racchiude il messaggio, quello del presente volume, Mettiamoci alla prova, è un invito e, insieme, uno strumento per affrontare con serenità la prova nazionale di Italiano, predisposta dall'INVALSI (Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema di Istruzione) allo scopo di monitorare le competenze di lettura e le conoscenze e competenze grammaticali degli studenti. Il volume è costituito da dodici Prove per esercitazioni allo svolgimento della suddetta prova nazionale.
Tutte le Prove sono state elaborate secondo le indicazioni fornite dall'INVALSI nella più aggiornata elaborazione del Quadro di riferimento di Italiano (febbraio 2011), illustrate sinteticamente di seguito.
Il presente volume, pertanto, vuole essere uno strumento di esercitazione, attraverso il quale gli studenti possano familiarizzare con varie tipologie di prove che solo in parte sono presenti nella pratica didattica corrente e che richiedono la attuazione di processi e di compiti prevalentemente cognitivi, associati a comportamenti, come il rispetto delle procedure di somministrazione e di svolgimento, o dei tempi assegnati nello svolgimento delle prove, che non sempre sono presenti con lo stesso rigore o nelle stesse forme nella routine scolastica.
Ogni prova è costituita da tre sezioni.
A Testo letterario (circa 15-20 quesiti)
B Testo non letterario (circa 15-20 quesiti).
C Quesiti grammaticali (circa 10), talvolta introdotti da un breve testo-stimolo.
Tutte le prove comunque presentano complessivamente quaranta quesiti, ripartiti variamente nelle sezioni che la costituiscono.
A conclusione di ciascuna Prova, una tabella consente di registrare i risultati di ciascuno studente, sia per ogni sezione della prova (relativamente al testo letterario, al testo non letterario, ai quesiti grammaticali) in rapporto al numero dei quesiti, sia complessivamente. Inoltre, è possibile, se il docente lo ritiene opportuno e utile, riportare in decimi il punteggio raggiunto.

La valutazione INVALSI come valutazione esterna nazionale di sistema


Fin dal 2003 la legge di riforma degli ordinamenti scolastici n.53 ha previsto la valutazione del sistema scolastico nazionale, come attività valutativa distinta da quella didattica degli apprendimenti, che resta di competenza dei docenti.
L'esigenza di una valutazione di sistema scaturisce fondamentalmente dall'attuazione dell'autonomia scolastica e si pone vari scopi:
To Top